Salerno avrà il suo aeroporto funzionale e tutti gli effetti, il ministro Tria ha firmato il decreto

aeroporto-salerno-costa-damalfi

Il ministro Tria ha firmato il decreto di concessione, passaggio che permetterà l’aeroporto “Costa d’Amalfi” di diventare il secondo scalo della Campania

Finalmente Salerno avrà il suo aeroporto funzionale, il ministro Tria ha firmato il decreto di concessione, un passaggio fondamentale che permetterà l’aeroporto “Costa d’Amalfi” di diventare il secondo scalo della Campania.

Il Costa d’Amalfi è pronto ad essere il secondo scalo regionale

L’annuncio arriva dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano e la senatrice M5S Felicia Gaudiano:

La Campania avrà finalmente un secondo aeroporto. In queste ore il ministro Tria ha firmato il decreto di concessione per il via libera al secondo scalo della nostra regione. Grazie al nostro governo e all’impegno di una filiera istituzionale che ha visto all’opera i gruppi regionali e parlamentari del Movimento 5 Stelle.

Abbiamo lavorato in stretta collaborazione con il sottosegretario Cioffi e il ministro Toninelli. Grazie al nostro impegno siamo riusciti a ottenere che il ministero dell’Economia firmasse la concessione ventennale. Ciò era necessario per rendere operativo al 100% l’aeroporto “Costa d’Amalfi”. Una svolta non soltanto per il territorio della provincia di Salerno, ma per l’intero Meridione.

L’aeroporto di Salerno era assurto, oramai, a emblema, l’ennesimo, del fallimento dei governi regionali che ha speculato a fasi alterne su un progetto mai decollato, valso comunque a sprecare decine di milioni di fondi pubblici.

Si mette così la parola firma a polemiche pretestuose e infondate sulla presunta volontà del ministro Toninelli opporsi all’apertura dell’aeroporto. Far partire questo progetto consentirà, da oggi, di operare finalmente su una programmazione turistica, alla luce di un incremento esponenziale del numero di voli nella nostra regione.

TAG