Salerno: indagato Alessandro Brancaccio, giudice della Corte di Appello

tribunale-salerno-1

Alessandro Brancaccio, giudice della Corte di Appello di Salerno è indagato per corruzione in atti giudiziari: sequestrati i file dal suo pc

Alessandro Brancaccio, giudice della Corte di Appello di Salerno è indagato per corruzione in atti giudiziari: sequestrati i file dal suo pc.

Il giudice della Corte di Appello finisce nei guai

Non solo i giudici della Tributaria nel mirino della magistratura. L’attenzione della Procura si sposta anche su altri settori giustizia.

Nei giorni scorsi la Procura di Naoli ha disposto la perquisizione e acquisizione di numerosi file contenuti nel pc del giudice Alessandro Brancaccio, assegnato, fino a qualche tempo fa, al settore civile (esecuzioni immbiliari) ed oggi in forza alla Corte di Appello di Salerno – Sezione Civile in qualità di Consigliere.

Sulla vicenda almomento vige il massimo riserbo. Pochissime le notizie trapelate. L’accusa per il giudice sarebbe di corruzione in atti giudiziari. Pare che al centro dell’inchiesta vi sia l’attribuzione di alcuni incarichi.

Sarebbero stati numerosissimi i file acquisiti dal pcomputer personale del giudice. Gli inquirenti pare abbiano “bussato” direttamente presso l’abitazione salernitana di Alessandro Brancaccio. Al momento non è dato sapere se nell’inchiesta sono coinvolti altri soggetti e se la stessa nasce da qualche segnalazione.

Al momento l’unica cosa certa è l’iscrizione nel registro degli indagati del consigliere della Corte di Appello di Salerno. Nessuno parla della vicenda anche se, pare, che la stessa non sia proprio sconosciuta tra i corridoi della Corte di Appello di Salerno e della sezione fallimentare ubicata presso la cittadella.

Bisognerà attendere il prosieguo delle indagini per avere un quadro più chiaro circa i contenuti dell’inchiesta.


Pina Ferro

TAG