Cronaca

Salerno, allarme meningite: vaccini gratuiti per le categorie a rischio

SALERNO. L’allarme meningite per ora non sembra avere avuto ripercussioni nel salernitano. L’ASL di Salerno, però, ha adottato misure di prevenzione offrendo la vaccinazione gratuita per le categorie a rischio. I nuovi nati dopo il dodicesimo mese di vita, gli adolescenti dagli 11 ai 18 anni ed i soggetti a rischio per varie patologie.

A riguardo, è utile sapere come si diffonde la meningite. Gli agenti infettivi sono virus, batteri, funghi o miceti. Il più temuto agente batterico, sebbene non sia il più frequente, è il Neisseria meningitidis (sono a rischio i bambini fino a 4 anni ma anche chi ha dai 15 ai 24 anni), che attualmente circola in Toscana ed è più noto come meningococco, di cui esistono diversi siero gruppi.

Rispetto a questa ultima categoria, secondo uno studio fatto dalla Agenzia regionale di sanità della Toscana, sarebbero esposti a maggiore rischio i frequentatori di pub e locali, ma soprattutto i fumatori, sia perché si passano le sigarette, sia perché hanno un apparato orale con minori difese immunitarie. Il passaggio della sigaretta è dunque una operazione che si sconsiglia anche per chi fuma droghe leggere, altra categoria considerata a rischio contagio.

Quelli che causano malattie nell’uomo sono A, B, C, Y, W135 e meno frequentemente X. Da noi, come in tutta Europa, i sierogruppi B e C sono i più frequenti. Altri agenti batterici che causano la meningite sono lo Streptococcus pneumoniae, più noto come pneumococco (che colpisce di più gli anziani), e l’Haemophilus influenzae. La vaccinazione è, sicuramente, lo strumento più efficace per la prevenzione della meningite batterica, che a differenza della virale, è la più pericolosa.

Articoli correlati

Back to top button