Salerno. Ambulanza bloccata dal parcheggio selvaggio a Fratte

incidente-stradale-battipaglia-ragazzo-investito

Un'ambulanza è rimasta bloccata nel parcheggio selvaggio di Fratte, in via Buonservizi, dove ormai i residenti sono su tutte le furie

SALERNO. Un’ambulanza è rimasta bloccata nel parcheggio selvaggio di Fratte, in via Buonservizi, dove ormai la sosta sconsiderata di molti automobilisti sta recando enormi fastidi ai residenti della zona, che sono su tutte le furie: “Non ne possiamo più, a questa situazione sembra proprio che non si riesca a dare una svolta”, dicono.

Parcheggio selvaggio a Fratte

Avevano presentato anche una petizione, lo scorso giugno, con una raccolta firme e una serie di proposte ma da allora nulla è cambiato. La richiesta era quella di installare dei paletti dissuasori che, una volta piazzati, avrebbero impedito a chiunque di parcheggiare la propria automobile in mezzo alla strada. Lo riporta il quotidiano “La Città”.

“Non si tratta neppure più di parcheggiare ma di vero e proprio abbandono del veicolo dove capita e soprattuto dove fa più comodo. Questo atteggiamento, assolutamente scorretto e menefreghista, non solo crea intralcio alla circolazione ma anche disagi enormi ai residenti”, spiega Rosita Rizzo.

Le automobili parcheggiate su entrambe le corsie restringono la carreggiata e creano difficoltà per la viabilità e il transito di veicoli: “si sono registrati diversi casi di mezzi di soccorso, l’ambulanza nello specifico, cui è stato impedito l’accesso dalla presenza delle vetture in sosta. È accaduto anche con un camioncino dei vigili del fuoco e spesso si verifica anche per i mezzi del Consorzio che raccolgono il vetro depositato nelle apposite campane. Non è possibile che nessuno intervenga ponendo fine a questa situazione che definire incresciosa è poco”.

I residenti di via Buonservizi non si danno per vinti: “Restiamo fiduciosi, ma non possiamo permettere che accada una tragedia e che poi, magari, si vada a caccia dei responsabili. Il tempo trascorso è abbastanza, adesso vogliamo risposte”.

 

 

 

TAG