Salerno, anomalo calabrone in via Carmine: il Comitato San Francesco temere per l’avvento dell’insetto killer

calabrone-anomalo-via-carmine-salerno

Disgusto e preoccupazione a Salerno, dopo l'avvistamento dell'anomalo Calabrone sul Carmine, il Comitato San Francesco lancia l'allarme

Presso il distributore della Erg (nello specifico del rione Carmine) è stato avvistato il cadavere di un calabrone di notevoli dimensioni che presentava, inoltre, delle caratteristiche assai insolite. Questo ha generato sgomento e paura anche nel web, tanto da generare l’allerta del Comitato San Francesco, spaventato per la simiglianza della carcassa con il calabrone killer, lo stesso insetto che rischia di rovinare l’estate a milioni di italiani.

Paure e timori

L’insetto morto non è stato ancora identificato e si teme che si tratti di una vespa velutina che ha le stesse dimensioni della carcassa e un pungiglione in grado di iniettare un veleno capace di causare conseguenze nefande: shock anafilattico o morte nei casi più gravi.

Sebbene circolano voci nel web inerenti all’avvistamento di “grosso insetto nero” (conosciuto ai tanti come il calabrone killer) tutt’ora senza riscontri effettivi. È bene precisare che avventori, tecnici e residenti si trovano dinnanzi ad una vera e propria incognita.

«Ci interessa, in ogni caso, ricevere rassicurazioni dall’Asl circa la natura e la potenziale pericolosità dell’insetto segnalato – si evince dalle dichiarazioni di Laura Vitale del Comitato di quartiere San Francesco – E al di là del caso specifico, continuiamo ad attendere una risposta, sempre da parte dell’Asl, circa la disinfestazione nella zona Carmine: tra blatte, larve e topi, all’orizzonte si scorge una calda estate tutt’altro che sicura in merito alle condizioni igienico-sanitarie del quartiere».

TAG