Salerno, l’appello disperato di una zia: “Non riesco a chiedere l’affidamento legale”

silvana-ricciardi-eboli-casa-fogna-figlio-down

Appello disperato di una zia di Salerno che non riesce a chiedere l'affidamento legale del nipotino di 9 anni. La donna desidera fare chiarezza

Appello disperato di una zia di Salerno che non riesce a chiedere l’affidamento legale del nipotino di 9 anni. La donna desidera fare chiarezza sulla situazione che sta vivendo.

Salerno, l’appello disperato di una zia

La protagonista della vicenda, come riporta Salerno today, è una donna che vive da circa tre anni col nipote. Il piccolo è figlio della sorella che, per problemi economici, risiede in Ucraina con altre due figlie.

Ora il bambino frequenta una scuola ed una parrocchia di Salerno. Il problema e che da circa due anni sta aspettando l’affidamento legale. Pur avendo tutte le carte in regola, la donna non riesce a smuovere questo apparato burocratico. Quello che manca è solo una relazione che deve essere redatta da un’assistente sociale, che dice di essere sempre molto impegnata.

A causa di questi ritardi, sono scaduti già tutti i certificati forniti due anni fa. La donna chiede aiuto affinchè venga fatta luce su questa vicenda.

TAG