Curiosità

L’antica pizzeria da Michele apre nel centro di Salerno: nel menù anche pizze senza glutine

L’antica pizzeria da Michele apre la seconda sede campana a Salerno, in centro città, a piazza Sedile di Portanova 21.

Giovedì 28 ottobre apre ufficialmente al pubblico, dalle ore 11, l’antica pizzeria da Michele Salerno, ventunesimo ramo nel mondo dello storico locale in via Sersale a Napoli. “Con Salerno si realizza un sogno imprenditoriale: portare in un’altra importante città campana la nostra tradizione – spiega Alessandro Condurro, AD de L’antica pizzeria da Michele in the world –. Si parte giovedì 28 ottobre con l’orario continuato, come in via Sersale, e lo stesso menù di Napoli, che comprende solo pizze classiche di tradizione, ovvero margherita, marinara, cosacca e marita (metà margherita e marinara), ma con una grande novità: un forno dedicato esclusivamente al gluten free”.


salerno-apre-antica-pizzeria-michele-dove-quando-menu


Salerno, quando e dove apre l’antica pizzeria da Michele

“Questa di Salerno è la ventunesima apertura nel mondo che, data la vicinanza a Napoli, ha il ‘sapore di casa’ – continua Daniela Condurro, AD de l’antica pizzeria da Michele in the world-. Per questa sede abbiamo pensato a un menù speciale per il take away, che prevede pizze ‘a portafoglio’ (anche senza glutine) nelle varianti margherita, marinara e calzoncino, ovvero con cicoli, fior di latte di Agerola, ricotta vaccina e pepe”.

Il menù iniziale omaggia quindi la sede storica di Napoli, una realtà che esiste da 151 anni, aggiungendo le varianti senza glutine. Da febbraio saranno inseriti dei fritti dalla tradizione napoletana, come antipasti, e due pizze special, a rotazione, che varieranno in base agli ingredienti più adatti alla stagione. Tra le bibite, degna di nota è la presenza di una birra e di un vino brandizzati ‘l’Antica Pizzeria da Michele’ creati, rispettivamente, dalle aziende KBirr e Martusciello.


salerno-apre-antica-pizzeria-michele-dove-quando-menu


Menu, prenotazione posti e pizze senza glutine

Gli ingredienti sono gli stessi utilizzati a Napoli da anni: farina del Mulino Caputo, fior di latte Fior d’Agerola, olio Fratelli Masturzo e pomodori Solea. Non si accettano prenotazioni, il delivery sarà gestito da Uber Eats. La pizzeria ha circa quaranta sedute interne e alcuni tavoli all’esterno.

Articoli correlati

Back to top button