Salerno, arbitro preso a pugni in campo dal figlio di un boss

nocera-inferiore-lite-partita-alfaterna-squalificato

Nuovo episodio di violenza sui campi da calcio per minori. Protagonista del triste epilogo, un arbitro 35enne della sezione Aia di Salerno

Nuovo episodio di violenza sui campi da calcio per minori. Protagonista del triste epilogo, un arbitro 35enne della sezione Aia di Salerno. L’uomo, al termine della partita, è stato preso a calci e pugni in campo.

Arbitro di Salerno preso a pugni in campo: il caso

I fatti si sono verificati la termine della partita do girone A di Terza categoria fra Casola Calcio e Cava Friends. Ad aggredirlo, è stato il figlio di un noto esponente della malavita. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che lo hanno trasportato all’Ospedale Ruggi per le cure del caso.

TAG