Salerno, bancarotta fraudolenta: sequestrati beni di 1 milione ad una società edile

salerno-bancarotta-fraudolenta

Bancarotta fraudolenta: maxi sequestro della Guardia di Finanza per due imprenditori del settore edile a Salerno. I dettagli

Bancarotta fraudolenta: maxi sequestro della Guardia di Finanza per due imprenditori del settore edile a Salerno.

Bancarotta fraudolenta, due imprenditori di Salerno nei guai

Continua senza sosta l’attività di controllo delle fiamme gialle sul territorio di Salerno. In particolare, i militari a seguito di un’indagine coordinata dal Tribunale di Nocera Inferiore, hanno scoperto reati fallimentari da parte di C.N e C.F, due imprenditori operanti nel settore edile.

Le indagini

Nel corso delle indagini culminate nell’adozione dei provvedimenti di sequestro oggi eseguiti, si accertava in particolare che CF. e CN, il primo liquidatore ed il secondo socio ed amministratore di fatto della società fallita – beneficiaria di un contributo ministeriale complessivo di € 1.821.431,82 per un progetto da realizzarsi in collaborazione con un dipartimento universitario – al fine di procurarsi un ingiusto profitto e comunque di recare pregiudizio ai creditori, distraevano liquidità dall’attivo fallimentare effettuando versamenti in favore delle altre società con  diverso oggetto sociale rientranti nella loro sfera di controllo

Oltre al denaro oggetto di detti versamenti, venivano distratte dall’attivo fallimentare attrezzature. e beni materiali, il cui totale ammonta ad 1.738 358,72 destinazione dei fondi ricevuti al fine prestabilito facendo perfezionare, oltre la bancarotta fraudolenta, il reato di malversazione ai danni dello Stato.

 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè