Salerno. Batoste sulle analisi, al Ruggi le liste di attesa si allungano

pronto-soccorso-ruggi

Batoste sulle analisi: dato l'esaurimento dei tetti di spesa, in tanti si rivolgono alle strutture pubbliche e le liste di attesa si allungano

SALERNO. Date le alte batoste sulle analisi, tutti si rivolgono all‘ospedale Ruggi di Salerno e così le liste di attesa si allungano. Ancora problemi per quanto riguarda la sanità a Salerno.

Dato l’esaurimento dei tetti di spesa, in tanti si rivolgono alle strutture pubbliche e le liste di attesa si allungano notevolmente, come riportato da Il Mattino.

Ospedale Ruggi: lunghe liste d’attesa

Solo nello scorso mese c’è stata un’impennata di  quasi mille prestazioni nelle sole 43 traccianti rispetto al mese di settembre, registrando un aumento del 25%.

I lunghi tempi di attesa riguardano soprattutto gli esami di gastroenterologia, oculistica, cardiaci e vascolari. Attesa dovuta all’alta specializzazione del Ruggi in questi campi e alla mancaza di personale.

Per ogni prenotazione è prevista una classe di priorità. Le classi sono le seguenti: urgente (72 ore), a breve (10 giorni), differita (30-60 giorni) e programmata (senza priorità).

Lunghi tempi di attesa (di circa 60 giorni) per alcune prestazioni strumentali programmate come l’ecocolordoppler, l’elettromiografia, la fisiatria e l’oculistica ma ci sono problemi anche per le colonscopie, le gastroscopie, la chirurgia vascolare e le visite dermatologiche.

TAG