Curiosità

Blue Monday, è oggi il giorno più triste dell’anno

SALERNO. Musi lunghi e umore nero? Non c’è da spaventarsi, oggi è lunedì 15 gennaio, il giorno più triste dell’anno.

Le origini

L’origine della celebrazione inglese, meglio nota come “Blue Monday“, sta tutta nell’equazione matematica dello psicologo inglese, Cliff Arnall, che nel 2005 ha spiegato l’andamento deprimente della giornata come l’insieme di più variabili: le condizioni metereologiche sfavorevoli, le giornate corte, i festeggiamenti natalizi ormai alle spalle, i sensi di colpa per aver speso troppi soldi durante le vacanze o mangiato troppo e infine, il lavoro, che è ricominciato freneticamente. In Gran Bretagna il tema viene preso sul serio, tant’è vero che proprio in questa giornata aumenta il numero di assenze dal lavoro.

La trovata pubblicitaria

La comunità scientifica ha preso subito le distanze dalla teoria, che ha invece trovato molto spazio sul web. Nel 2005, la Sky Travel, un canale televisivo britannico specializzato in viaggi, annunciava l’esistenza del Blue Monday e proponeva come soluzione giusta per scacciare via la tristezza quella di comprare il biglietto di un viaggio. Soltanto qualche anno dopo il medico e divulgatore scientifico Ben Goldacre rivelò che il comunicato della Sky Travel venne sottoposto a diversi specialisti, a cui veniva offerta una ricompensa in cambio della possibilità di utilizzare il proprio nome per la campagna.

Il giorno più felice

Per il giorno più felice dell’anno, invece, bisogna aspettare giugno. Gli stessi analisti hanno calcolato che l’Happiest Day cade intorno al solstizio d’estate, fra il 21 e il 24 di giugno.

 

Articoli correlati

Back to top button