Cronaca

Salerno, picchiò un automobilista per una parola di troppo: condannato autista della Sita

Un autista della Sita è stato condannato per lesioni e minaccia per aver preso a botte un automobilista a Salerno. Per lui pena di quattro mesi.

Calci e pugni alla vittima: 4 mesi di condanna

Un’autista della Sita è stato condannato a 4 mesi di reclusione per lesioni e minaccia: il 29 novembre 2013 picchiò un’automobilista con il quale aveva avuto un diverbio. Si tratta di D.G., 62enne di Mercato San Severino.

Una parola di troppo che alla fine indussi l’imputato a scendere dal proprio mezzo e prendere a botte la vittima, a suon di calci e pugni, davanti agli occhi di tantissimi pendolari. Per sua fortuna, l’automobilista ebbe il tempo di fotografare la targa del bus e portare il suo aggressore in tribunale.

Il tutto avvenne tra l’altro da Corso Garibaldi fino a via Martiri Salernitani, quando l’autobus si fermò nonostante il semaforo verde e una fila di auto interminabile. Dopo aver subito il sorpasso, la violenza.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button