Cronaca

Salerno, uomo ucciso da treno in corsa a 140 km/h: il racconto del macchinista

Shock a Salerno dove è stato trovato un cadavere sui binari della stazione Arbostella della metropolitana leggera

Shock a Salerno dove è stato trovato un cadavere sui binari della stazione Arbostella della metropolitana leggera. È accaduto nella mattinata di oggi, mercoledì 27 luglio. Immediato l’arrivo sul posto dei carabinieri e dei vigili del fuoco in seguito alle segnalazioni di alcuni passanti. Il traffico ferroviario è stato momentaneamente sospeso lungo la linea Salerno – Battipaglia.

Salerno, cadavere sui binari della metropolitana

Il macabro ritrovamento è avvenuto nella mattinata odierna. Alcuni pendolari hanno allertato le forze dell’ordine dopo aver notato la presenza di un corpo senza vita sui binari della metropolitana leggera all’altezza della fermata Arbostella. L’uomo sarebbe morto dopo essere stato travolto da un treno in corsa. Non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto.


Shock a Salerno: cadavere di un uomo alla stazione della metro
FOTO TELECOLORE

La dinamica

Il traffico ferroviario è stato ripristinato solo poco dopo le 11.30 dopo il dramma avvenuto questa mattina. Alle 8-30 circa un uomo è stato travolto da un treno in corsa che procedeva alla velocità di 140 km/h. Si trattava del treno regionale proveniente da Eboli e diretto a Salerno. Il macchinista avrebbe raccontato di aver visto l’uomo portarsi sui binari da lontano, senza riuscire a frenare in tempo per evitare l’impatto.

Una ricostruzione che porterebbe all’ipotesi dell’omicidio, anche se per il momento non si escludono altre piste. Per il momento, l’unica informazione sulla vittima è quella relativa alla carnagione chiara del corpo trasferito presso l’obitorio dell’ospedale Ruggi.

Articoli correlati

Back to top button