Cronaca

Salerno e la Campania sempre più in ombra nel Giro

Il Giro d'Italia considera sempre meno la nostra regione con una sola tappa per il 2021

La regione Campania, l’intera provincia di Salerno e tutto il meraviglioso Cilento presentano un’ampia varietà di paesaggi e percorsi adatti ad ogni tipo di ciclismo. Eppure all’interno del circuito previsto per il Giro d’Italia anche quest’anno Salerno non vedrà passare il serpentone, dopo anche l’avvenuto increscioso episodio di insulto da parte di un concorrente a Nocera Inferiore.

A dispetto della situazione sanitaria nazionale assolutamente non ancora stabilizzata, con l’andamento epidemiologico campano che quest’anno si mantiene su livelli molto preoccupanti, il passaggio del Giro d’Italia rappresenta una boccata di ossigeno per tutti gli appassionati di sport del Paese e non solo. Il grande evento con partenza l’8 maggio prevede solo un fugace passaggio nella regione Campania, con una sola unica tappa; tappa estranea al territorio salernitano.

L’unica tappa della 104esima edizione

Infatti, l’unica tappa prevista  alla quale facciamo riferimento è quella in programma per il 15 maggio a Guardia Sanframondi, un piccolo comune della provincia di Benevento: punto di arrivo della carovana dei ciclisti provenienti da Foggia, per un tratto della lunghezza di 173 km.

Davvero l’ennesima delusione per Salerno e la sua provincia che, come accade da anni, non sarà protagonista della Corsa Rosa più importante per l’universo ciclistico italiano. La memoria deve ritornare al maggio del 2018 per vedere il Giro passare attraverso la nostra città: da quel momento solo immagini tv, cimeli da collezione come la pompa bicicletta per gonfiare le proprie ruote o un paio di occhiali da ciclismo persi da qualche campione durante le concitate fasi finali per i più fortunati che li hanno recuperati durante il passaggio e la speranza di riveder splendere il rosa per le vie nella prossima edizione.

Fra tutte le tappe del percorso di quest’anno, che sono un totale di 21 per un tracciato della misura complessiva di 3450,40 km di lunghezza, quella che vede la partenza dal capoluogo foggiano per arrivare in terra campana, a Guardia Sanframondi appunto, sarà il tratto di gara più a sud di tutti.

Salerno spera fortemente nel 2022

A questo punto dei giochi per Salerno le speranze di essere uno dei luoghi protagonisti della storica kermesse sono tutte proiettate per il futuro. Le ultime soddisfazioni per i risultati nel campo delle gare delle due ruote per la provincia rimandano all’edizione 2020 del Giro d’Italia Femminile: partenza da Torre Annunziata, per andare ad attraversare i comuni di Scafati, Angri, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sarno, Siano e Castel San Giorgio per la sesta tappa del percorso di gara dell’anno appena trascorso.

La prima ciclista ad oltrepassare la linea del traguardo a Nola fu la campionessa olandese Marianne Vos, battendo allo sprint Hanna Barnes e Lotte Kopecky.

Ma questi avvenimenti vanno ben oltre lo sport, infatti si devono anche da volano per l’economia locale facendo conoscere i territori attraversati e dando un’importante visibilità sui media.

Articoli correlati

Back to top button