Curiosità

Salerno. Caos e traffico per Luci d’Artista: proteste dei vigili

SALERNO. Il traffico per le “Luci d’Artista” ha creato un caos non indifferente, soprattutto nei week end, in alcune zone di Salerno tra cui via Roma e via Ligea, come riporta il quotidiano “La Città”. Da settimane, i sindacati della polizia municipale avevano sottolineato la necessità di un maggiore presidio della città in occasione dell’evento.

Luci d’Artista nel caos: proteste dei vigili

I pochi bus urbani hanno accumulato anche un’ora e 20 minuti di ritardo. Un ritardo causato dal traffico proveniente da via Roma al teatro Verdi: un pullman ha impiegato più di un’ora per un tragitto che in genere percorre in 15 minuti.

Dei vigili urbani non c’era traccia mentre gli automobilisti erano esasperati per le lunghe attese. Eppure i punti critici per la viabilità sono sempre i soliti: in via Torrione, le auto parcheggiate in seconda fila, come spesso accade; al corso Garibaldi, le vetture ferme in sosta vietata partivano dalla sede dell’Inps fino ai semafori della stazione ferroviaria.

All’altezza della Questura a disciplinare il traffico c’erano due persone, una senza segni distintivi che agitava una paletta e un altro con un cappotto simile alla polizia municipale milanese e un berretto che ricorda i caschi bianchi romani che disciplinava l’intenso passaggio pedonale da e per la villa comunale.

«Avevamo previsto questo caos – afferma Angelo Rispoli , del Csa – e che molto probabilmente si ripresenterà il prossimo fine settimana. Abbiamo chiesto invano incontri con l’Amministrazione comunale ».

Riguardo all’assenza della Polizia Municipale risponde: “Poche sono le pattuglie che vengono utilizzate nella situazione di emergenza. Il nostro servizio va potenziato almeno per presenziare gli incroci più problematici con agenti e non con i cosiddetti facilitatori la cui natura ancora non si comprende e che generano confusione negli utenti. C’è l’amaro in bocca nei colleghi costretti ad assorbire pure le lamentele dei cittadini che, non sapendo, ci chiedono: “Ma voi dove state?”.

Intanto dal prossimo 22 novembre partirà il servizio navetta per facilitare il trasporto pubblico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button