Cronaca

Controlli a tappeto a Salerno: in arresto sei persone

Carabinieri di Salerno, nel corso della settima, hanno effettuato una serie di controlli a tappeto sul territorio che hanno portato all’arresto di sei persone.

Controlli a tappeto dei carabinieri a Salerno: in arresto ben sei persone

In particolare, i militari della Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto, in tre distinte giornate, C.R., del 1989, C.G. del 1994; M.T. del 1993 e V.V. del 1999, tutti del luogo e tutti con precedenti di Polizia, perché ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti mentre, l’ultimo, per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Gli arresti sul territorio

C.R., alla guida di un ciclomotore nei pressi di via Casa Leone, è stato intercettato da una pattuglia della Sezione Radiomobile intimandogli l’alt per un controllo. Il giovane, alla vista dei militari, si è dato alla fuga ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento e, dalla successiva perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 11 dosi di cocaina, per un peso complessivo di circa 15 grammi, nonché della somma di euro 160, verosimilmente provento di spaccio, e di bilancino di precisione e materiale per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente.

Il ragazzo, su disposizione del magistrato di turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

C.F., è stato tratto in arresto a seguito di perquisizione domiciliare nel corso della quale è stata rinvenuta della sostanza stupefacente (hashish e marijuana), bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento dello stupefacente nonché la somma di euro 1.300, verosimilmente provento di spaccio.

I militari, avendo notato nei pressi dell’abitazione dell’arrestato un via vai di giovani in orario serale/notturno, hanno deciso di fare irruzione nell’appartamento in cui abita il suddetto e, nonostante il tentativo di disfarsi dello stupefacente da parte del giovane, sono riusciti a bloccarlo e a recuperare la sostanza stupefacente. Per l’arrestato, il magistrato di turno disponeva la traduzione presso la locale casa Circondariale in attesa di convalida dell’arresto.

M.T., in via Giuseppe Verdi, è stato fermato per un controllo nel corso del quale dapprima ha provato a divincolarsi strattonando i militari ma poi, una volta bloccato e perquisito, è stato trovato in possesso di 5 grammi circa di sostanza stupefacente(marijuana). La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire materiale vario atto al tagli e al confezionamento dello stupefacente. Il giovane, pertanto, è stato tratto in arresto su disposizione del magistrato di turno.

L’inseguimento

V.V. con precedenti per estorsione e traffico di sostanze stupefacenti, in via Silvio Pellico, è stato intercettato, nella notte tra sabato e domenica, a bordo di un’autovettura già precedentemente segnalata e, alla vista dei militari, unitamente ad un’altra autovettura ha dato origine ad un rocambolesco inseguimento che si è concluso in Via Fratelli Cervi  con un incidente stradale che ha coinvolto anche la gazzella dei Carabinieri inseguitrice.

A seguito del sinistro i militari hanno riportato lievi ferite guaribili in sette giorni, mentre il conducente dell’autovettura, al cui interno è stato rinvenuto un passamontagna, è stato tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Gli ordini di carcerazione eseguiti

Inoltre, i militari della Stazione di Mercatello hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno a carico di un pregiudicato salernitano, M.B., del 1977, che deve scontare una pena di mesi 10 per un furto da lui commesso nel dicembre del 2012.

Infine, i militari della Stazione di Fratte hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno a carico di un pregiudicato salernitano, G.G., del 1972, che deve scontare una pena di anni 2 per una rapina commessa a Salerno nel settembre del 2014.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button