Cronaca

Salerno, carri armati fermati dalla Polizia: la Stradale spiega la dinamica

I mezzi erano diretti in Germania, non Ucraina. I rimorchi non erano stati revisionati

Salerno, carri armati fermati dalla Polizia: la Stradale spiega la dinamica. A riportare una nota della Polizia stradale della Campania, in merito ad alcuni carri armati fermati in autostrada nel Salernitano nella notte di domenica 26 giugno, è Open.

La Polizia ferma dei carri armati in Salerno

Nella giornata di ieri alcuni mezzi di un piccolo convoglio erano stati fermati dalla Polizia stradale presso il casello di Mercato San Severino. Ben 5 carri armati, partiti dalla base militare di Persano, nel Salernitano, si trovavano a bordo di alcuni carri diretti in Germania.

Ciò che era stato comunicato era che alcuni documenti risultavano irregolari e quindi 3 di essi avevano fatto dietro front. Nelle ultime ore è giunta la spiegazione della Polizia Stradale.

La dinamica del fermo

A contattare la Polizia stradale era stato il casellante di Autostrade per l’Italia. Il lavoratore aveva notato che si trattata di un trasporto speciale e che la documentazione esibita presentava delle anomalie. Inoltre, in virtù di ciò, potevano profilarsi dei pericoli, vista la natura del carico, al traffico e ai viadotti.

Arrivano gli agenti

Così gli agenti si sono attivati e hanno intercettato il convoglio. Vi erano 5 carri armati ognuno su un carrello con motrice. Di essi 3 presentavano delle irregolarità, ed inoltre erano trasportati da una azienda privata. 

Uno di essi aveva carrello e motrice senza revisione. Il secondo invece non aveva l’autorizzazione di trasporto eccezionale. Invece il carrello e la motrice del terzo carro non avevano la rispettiva carta di circolazione.

L’esito dei controlli

Alla fine quindi gli agenti hanno permesso ai 2 carri del convoglio di proseguire il viaggio mentre i 3, essendo irregolari dal punto di vista amministrativo, sono rientrati alla base di Persano.

Infine, la notizia secondo la quale i mezzi militari fossero diretti per la guerra in Ucraina si è rivelata falsa. Essi erano diretti in Germania per un’esercitazione militare, come sottolineato dalla Difesa.

Articoli correlati

Back to top button