Cronaca

Salerno, centro storico invaso da auto e rifiuti: monta la protesta

SALERNO. Monta la protesta dei residenti del centro storico di Salerno, ormai invaso da auto in sosta e cumuli di rifiuti nauseabondi.

Residenti del centro storico di Salerno su tutte le furie: le auto e i rifiuti rendono la vita impossibile

Sosta selvaggia e rifiuti: è questo il dato allarmante emerso negli ultimi giorni nel centro storico di Salerno, specialmente nelle strade più affollate sia di giorno che di sera, dai residenti e dai turisti in visita per le Luci d’Artista. Sono numerose le segnalazioni di cittadini arrabbiati che segnalano, anche sui social network le difficili condizioni in cuore riversa il cuore della città, sempre più vittima di auto parcheggiate in maniera anomala o in posti non destinati alla sosta. Scooter e automobili rendono impossibile il passaggio di ambulanze, passeggini e disabili lungo le zone di via Monte, via Tasso, in vicolo Ferrante Senseverino e in tutte le altre zone dove interessate da residenti, scuole e attrazioni natalizie.

Oltre al problema della auto, tiene banco anche l’accumulo di enormi pile di rifiuti nelle zone solite al passaggio di pedoni, specialmente in largo San Pietro a Corte, dove odori nauseabondi e materiali sparsi un po’ ovunque rischiano di ledere l’immagine della città in un periodo importante dell’anno sia in termini economici che sociali. Le autorità sono state più vole sollecitate a intervenire per risolvere il doppio problema, ma al momento tutto sembra essersi fermato al palo.


Fonte: La Città

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button