Salerno, critiche ai vigili urbani: la solidarietà della Csa provinciale

angelo-rispoli-csa-salerno

«A nessuno è consentito fare campagna elettorale sulla pelle dei lavoratori. I lavoratori della polizia municipale di Salerno sono stati offesi»

SALERNO. “A nessuno è consentito fare campagna elettorale sulla pelle dei lavoratori. I lavoratori della polizia municipale di Salerno sono stati offesi e questo non possiamo consentirlo”. Così Angelo Rispoli, segretario generale della Csa provinciale, è intervenuto sulla vicenda degli agenti in servizio nei pressi di via Vernieri e oggetto di un esposto di alcuni consiglieri comunali.

Salerno, critiche ai vigili urbani: la solidarietà della Csa provinciale

“Non è giusto quanto accaduto nei confronti di persone che in modo onesto lavorano quotidianamente. Gli agenti, per ordine di servizio, non potevano allontanarsi da via Carmine e molto probabilmente questo è sfuggito ai consiglieri comunali. Inoltre, non si è mai visto che esponenti politici attacchino le maestranze di un Ente.

È come se il capo della Fiat decidesse di prendersela pubblicamente con i propri operai. Se ci sono delle disfunzioni organizzative è giusto discuterne, ma nei modi e nei tempi previsti”. Infine la stoccata. “Per far campagna elettorale ci sono altri metodi e altri mezzi. Sulla pelle dei lavoratori è inaccettabile che ciò avvenga. Non permetteremo a nessuno che questo possa ripetersi ancora”, ha concluso Rispoli. “Si pensi a studiare strategie per rilanciare il Corpo e non ad affossarlo”.

TAG