Salerno, degrado e caos nella scuola: sos degli studenti

scuola

Gli studenti, infatti, si ritrovano ogni giorno a frequentare una scuola con spazi esterni e interni che mettono a rischio la loro stessa incolumità, a causa di mattonelle rotte calcinacci caduti e alberi che necessiterebbero di una potatura

SALERNO. Questa volta è l’istituto Focaccia di via Grimaldi, al centro di Salerno, ad essere il regno del caos e del degrado.

Gli studenti, infatti, si ritrovano ogni giorno a frequentare una scuola con spazi esterni e interni che mettono a rischio la loro stessa incolumità, a causa di mattonelle rotte calcinacci caduti e alberi che necessiterebbero di una potatura.

All’esterno della scuola, inoltre, ci sono porte abbandonate perché ormai distrutte, così come sono rotte quelle presenti all’interno delle aule.

Si tratta di una situazione insostenibile per gli studenti che chiedono urgenti interventi di manutenzione per evitare non solo nuovi danni alla struttura scolastica ma anche per preservare la loro incolumità.

Degrado e caos nella scuola: i dettagli

E l’istituto Focaccia non è l’unico a versare in queste condizioni: sono tante, infatti, sono le scuole del salernitano che necessitano di interventi urgenti.

Mancano i fondi, però, perché la Provincia, guidata dal presidente Giuseppe Canfora, non ha le somme necessarie a fronteggiare queste emergenze.

I motivi

Lo stesso Canfora, come riporta Pungoagronews, aveva spiegato che le casse dell’ente provinciale erano ormai a secco e senza un intervento concreto da parte del governo nulla si può fare per rimettere a nuovo gli edifici scolastici della città che stanno letteralmente crollando a pezzi, con la caduta di calcinacci che si verificano quasi quotidianamente, mettendo a rischio la sicurezza degli studenti e degli stessi dirigenti scolastici a cui potrebbero essere addebitate non poche colpe.

TAG