Cronaca

Salerno: diete “condite” con stupefacenti, per i medici scatta la prescrizione

SALERNO. Scatta la prescrizione per i medici finiti sotto inchiesta per aver somministrato stupefacenti e sostanze psicotrope all’interno di diete.

Prescrizione per i medici sotto inchiesta per aver somministrato stupefacenti nelle diete dei pazienti

Era una vera e propria associazione quella costituita da alcuni medici salernitani, che inserivano sostanze psicotrope nei programmi alimentari di diversi pazienti. Sostanze tossiche assunte da persone che desideravano solo perdere peso.

Il Mattino racconta la vicenda giudiziaria, che si è in parte conclusa con la prescrizione di tutti i reati ascritti ai medici, a esclusione dell’associazione. I professionisti per i quali il Tribunale di Salerno ha dichiarato concluso l’iter giudiziario sono la dottoressa Giuseppina Plaitano, gli endocrinologi Francesco Principe e Vincenzo Angeloni.

L’accusa di associazione resta in piedi per il chirurgo Anna Rita Iannotti – che gestiva studi professionali a Salerno e Battipaglia -, il fratello Rino e la sorella Antonietta, che esercitavano senza titoli la professione in quegli studi, Eleonora Iannotti e i farmacisti Ernesto Panaro e Claudia Rotondo.

Le ipotesi di reato sono l’associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito e allo spaccio di sostanze stupefacenti, alla redazione e rilascio di prescrizioni mediche abusive, all’esercizio abusivo della professione medica e di farmacista e falsità ideologica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button