Salerno e dintorni: cosa vedere con un’auto a noleggio

salerno-dintorni-cosa-vedere-auto-noleggio

Che sia per un breve soggiorno o per un periodo di vacanza più esteso, la provincia di Salerno merita una visita. Il modo migliore è un’auto a noleggio

Per la sua posizione strategica, la bellezza dei suoi paesaggi e la ricchezza del suo patrimonio storico e culturale, Salerno è una meta turistica affascinante, dove passato e presente si fondono offrendo al visitatore un’esperienza emozionante. Mare e colline, odori e colori, arte e gastronomia compongono uno scenario unico che emoziona e sorprende.

 

Affacciata sul Mar Tirreno, con i suoi quasi 140.000 abitanti, Salerno è la seconda città più popolosa della Campania e gode di un clima mite per gran parte dell’anno. La sua fondazione risale al VI secolo a.C., quando, sulle sponde del fiume Irno, le popolazioni osco-etrusche formarono i primi insediamenti successivamente occupati dai Sanniti. Centro commerciale e amministrativo di primo piano durante l’epoca romana e bizantina, in età medievale e moderna ebbe un grande prestigio fino a diventare un importante polo industriale dell’Italia post-risorgimentale, circostanza che le valse il soprannome di “Manchester delle Due Sicilie”.

 

Autonoleggio: la scelta più comoda e funzionale

Che sia per un breve soggiorno o per un periodo di vacanza più esteso, questa terra merita senz’altro una visita. Il modo migliore per apprezzare le sue risorse naturalistiche e culturali è prendere un’auto a noleggio, gestendo liberamente il tempo a disposizione e seguendo itinerari personalizzati in base ai propri interessi. Questa modalità di viaggio è un fenomeno in crescita in Italia ed è particolarmente apprezzato tra le generazioni più giovani. Il servizio di autonoleggio a Salerno funziona bene e la città è facilmente raggiungibile in qualsiasi stagione dell’anno. In quest’articolo presentiamo alcune attrazioni imprescindibili di una delle più belle città campane e dei suoi meravigliosi dintorni.


salerno-dintorni-cosa-vedere-auto-noleggio

Source: UNSPLASH.


Salerno e l’architettura contemporanea

Situata al centro dell’omonimo golfo, compreso fra la Costiera Amalfitana e la Costiera Cilentana, la città di Salerno unisce modernità e tradizione. Oltre a essere una città balneare, motivo per il quale migliaia di turisti la raggiungono ogni estate, da diversi anni ha intrapreso anche un vasto progetto di ristrutturazione urbana che ha coinvolto gli studi di alcuni dei più famosi architetti internazionali, come Santiago Calatrava (Port Village Marina d’Arechi), Massimiliano Fuksas (riqualificazione dell’area di Fratte), Jean Nouvel (area dell’ex Pastificio Amato) o Zaha Hadid (Stazione Marittima). Per gli amanti dell’architettura contemporanea, consigliamo una visita alla Stazione Marittima, situata sul molo Manfredi del porto commerciale. Nel 2013 quest’opera è stata inserita tra i progetti architettonici di alta qualità del Ministero dei Beni Culturali. Una gradevole passeggiata per il Lungomare Trieste unisce il porto commerciale al porto turistico Masuccio Salernitano.

 

La Salerno medievale

Salerno è ricca anche di monumenti che raccontano la storia appassionante di un passato glorioso. Una passeggiata per il centro storico, senza dimenticare di gustare le specialità culinarie locali, introdurrà il visitatore al labirinto di viuzze e case antiche della Salerno medievale, dove oggi si trovano ristoranti tipici, pasticcerie, botteghe di artigiani e gallerie d’arte. La via dei Mercanti (chiamata anticamente Drapparia) attraversa il centro ed è da secoli la più importante via commerciale. Una visita al Museo Archeologico provinciale e al Museo didattico della Scuola Medica Salernitana permetterà di approfondire la storia millenaria di questa città. Uno dei monumenti più importanti è il Duomo di San Matteo, dove riposano le spoglie del santo. Fondato da Roberto il Guiscardo nel 1080, fu consacrato da Papa Gregorio VII quattro anni più tardi. Ristrutturato dopo il terremoto del 1688, ha un campanile del XII secolo d’ispirazione araba.

 

Dal Castello di Arechi, simbolo della città situato a 300 metri sul livello del mare, si può apprezzare una bellissima vista del golfo. Fu costruito in epoca tardo-romana e fu ampliato dal principe longobardo Arechi II che nel 774 trasferì a Salerno la corte del Principato di Benevento. Interessante è anche l’acquedotto del IX secolo (soprannominato Ponte del Diavolo), che riforniva di acqua il convento di San Benedetto.


salerno-dintorni-cosa-vedere-auto-noleggio

Source: UNSPLASH.


Costiera Amalfitana e Costiera Cilentana

La vicinanza geografica e la facilità di movimento che permette un’auto a noleggio rendono la Costiera Amalfitana una meta imprescindibile per chi visita Salerno. Vietri sul Mare, Maiori, Minori, Ravello, Amalfi e Positano sono alcuni dei gioielli paesaggistici e architettonici che si possono trovare percorrendo la SS 163, una strada tortuosa che segue la costa e collega fra loro le diverse città. L’incanto che si svela dietro ogni curva lascia il turista a bocca aperta.

 

Alternativo, o complementare (se i giorni a disposizione lo permettono), è l’itinerario della Costiera Cilentana. Questo tratto di costa meridionale unisce il golfo di Salerno a quello di Policastro, situato nell’area del Cilento. In questa zona, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, si trova il Parco Archeologico di Paestum e Velia e il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, un’area protetta di oltre 180.000 ettari. Un percorso su quattro ruote alla scoperta di questo angolo incontaminato d’Italia, permetterà di apprezzare la bellezza naturalistica di molte località, spesso premiate con le “bandiere blu” di Legambiente, e di gustare le sue squisitezze alimentari, come la mozzarella di bufala che ha qui il suo regno.


 

salerno-dintorni-cosa-vedere-auto-noleggio

Source: UNSPLASH


 

La provincia di Salerno è sicuramente una delle zone più belle del Sud Italia e un viaggio in questa terra incantevole sarà impossibile da dimenticare.

TAG