Cronaca

Salerno, disordini in carcere: agenti minacciati di morte e aggrediti

Agenti della Polizia Penitenziaria aggrediti e minacciati di morte nel carcere di Salerno: la denuncia arriva dalla Uilpa Penitenziaria

Agenti della Polizia Penitenziaria aggrediti e minacciati di morte nel carcere di Salerno: la denuncia arriva dalla Uilpa Penitenziaria che premette: “Certo, la situazione da allora è complessivamente mutata, grazie soprattutto a una rinnovata e più incisiva attenzione dei Vertici del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, ma è del tutto evidente che ciò non sia affatto sufficiente e che il Dap, le carceri, le donne e gli uomini della Polizia penitenziaria non possano essere abbandonati a se stessi e necessitino di interventi urgentissimi e tangibili da parte del Governo”.

Disordini nel carcere di Salerno

“Nel pomeriggio di ieri, complice la penuria degli organici della Polizia penitenziaria che non consente un adeguato presidio di tutti gli ambienti e gli snodi del carcere, una decina di detenuti, con violenze e minacce agli agenti, hanno tentato di impossessarsi dei pacchi con generi di conforto e di abbigliamento recapitati dai familiari e che erano stati trattenuti per i necessari controlli. Solo la grande professionalità della Polizia penitenziaria, che è dovuta ricorrere all’indispensabile richiamo di unità libere dal servizio, ha consentito in tarda serata di ristabilire l’ordine”, racconta il segretario generale della Uilpa Polizia Penitenziaria Gennarino De Fazio.

Articoli correlati

Back to top button