Cronaca

Gioia a Salerno, una donna di 39 anni operata due volte per un tumore al seno diventa madre

Tutto il percorso della gravidanza è stato seguito con attenzione dall'equipe del dottor Petta

Gioia infinita a Salerno dove una donna di 39 anni, operata due volte per un tumore al seno, diventa madre grazie alla fecondazione in vitro. Tutto il percorso della gravidanza è stato seguito con attenzione dall’equipe del dottor Petta.

Salerno, donna operata due volte per tumore al seno diventa madre

Gioia infinita per una donna di 39 anni, operata due volte per un tumore al seno, diventa madre grazie alla fecondazione in vitro. Tutto il percorso della gravidanza è stato seguito con attenzione dall’equipe del dottor Petta.

Rosamaria Carleo e il marito, Gerardo Citro, hanno visto per la prima volta la piccola Francesca. Rosamaria ha subito due interventi all’età di 19 anni e a 31. Dovendo essere sottoposta a chemioterapia fu consigliato di congelare gli ovociti in previsione di una futura gravidanza.

La gravidanza

Una volta che la malattia fu superata, per otto anni ha cercato di coronare il sogno di avere un figlio ma i continui tentativi erano risultati vani. Così decise di affidarsi al dottore Raffaele Petta con il quale ha avviato un nuovo percorso di fecondazione assistita utilizzando gli ovociti precedentemente congelati.

La fecondazione è andata a buon fine. Per ben nove mesi l’equipe del dottere l’hanno seguita attentamente con controlli ravvicinati, ecografie ripetute e valutazione del benessere fetale con flussimetrie, cardiotocografie e profili biofisici fetali. Giunti a 38 settimane, data l’impossibilità di un parto spontaneo, la paziente è stata operata dalla dottoressa Annamaria Malzoni.

Alle 11:15 del 25 novembre la piccola Francesca è venuta alla luce, con un peso di kg. 2,980: “Non bisogna mai disperare ed avere piena fiducia nei progressi della scienza affidandosi a professionisti competenti”.

Articoli correlati

Back to top button