Senza categoria

Salerno, ecco la chiesa “green”: cattura lo smog

SALERNO. A Salerno, in prossimità dei quartieri di Torrione e Sala Abbagnano, nascerà una chiesa “green”. L’edificio è stato pensato per catturare lo smog come in un bosco. Il progetto è stato reso possibile grazie al finanziamento della Cei (Conferenza episcopale italiana) di 4,5 milioni di euro.

A darne notizia, il quotidiano Repubblica. L’architetto progettista, Luigi Centola, ha spiegato che «su 11 mila metri quadrati di terreno solo mille verranno coperti dalla nuova struttura, il resto sarà destinata a una piazza botanica che resterà aperta 24 ore su 24: ulivi, cipressi e un gruppo di palme prenderanno il posto del parcheggio asfaltato che attualmente occupa l’area. Vogliamo creare una chiesa ecocompatibile costruita con tecniche e materiali tipici dell’architettura mediterranea tradizionale: nell’impasto del cemento che tiene la struttura gli inerti sono costituiti da lava, pomice e lapilli, una reinterpretazione del bugnato storico in basalto o piperno di palazzi e chiese campane. La struttura del tetto è in legno. Le finestre sono incassate e coperte da vetri specchianti che le rendono quasi invisibili».

La vernice fotocatalitica verrà utilizzata per produrre l’effetto bosco. Un edificio costruito con materiali tradizionali, ma con l’ausilio della tecnologia del futuro.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio