Cronaca

Elicotteri militari sorvolano Salerno: “Cosa succede?” | Dubbi e panico sui social

Salerno, numerosi elicotteri militari sorvolano la città: cosa succede. Gli elicotteri sono stati avvistati nella zona orientale di Salerno

Curiosità e anche un po’ di timore a Salerno per la presenza di numerosi elicotteri militari che hanno sorvolato la città nel pomeriggio di oggi, martedì 12 luglio. Numerosi i velivoli che hanno attirato l’attenzione dei cittadini, incuriositi dal passaggio di una grande quantità di elicotteri di diverso tipo, ma tutti militari.


Ancora elicotteri ed aerei militari sorvolano Salerno: ecco cosa sta succedendo


Elicotteri militari sorvolano Salerno: cosa succede

Gli elicotteri sono stati avvistati nella zona orientale di Salerno, in particolar modo nei pressi dell’ex pastificio Amato, tra Mariconda e zona Arbostella. Molteplici le segnalazioni sui social, con foto e video pubblicati sui social dai residenti. “Erano anni che non si vedevano elicotteri militari a Salerno” scrive qualcuno, segnalando anche la presenza – tra i velivoli avvistati – di diversi Boeing CH-47 Chinook, un elicottero pesante da trasporto che si contraddistingue per la doppia elica.



Anche aerei da guerra

Nel tardo pomeriggio, invece, non è passata inosservata la presenza di alcuni aerei militari che hanno sorvolato la zona orientale. Il rumore generato dal loro movimento – inevitabilmente – ha attirato l’attenzione di moltissime persone. Potrebbe, dunque, trattarsi di una esercitazione.

Il caso dei carri armati

Quanto accaduto oggi segue il caso dei carri armati fermati dagli agenti della Polizia Stradale lo scorso 26 giugno quando alcuni mezzi di un piccolo convoglio furono fermati dalla Polizia stradale presso il casello di Mercato San Severino. Ben 5 carri armati, partiti dalla base militare di Persano, nel Salernitano, si trovavano a bordo di alcuni carri diretti in Germania.

Ciò che era stato comunicato era che alcuni documenti risultavano irregolari e quindi 3 di essi avevano fatto dietro front. Nelle ultime ore è giunta la spiegazione della Polizia Stradale. A contattare la Polizia stradale era stato il casellante di Autostrade per l’Italia. Il lavoratore aveva notato che si trattata di un trasporto speciale e che la documentazione esibita presentava delle anomalie. Inoltre, in virtù di ciò, potevano profilarsi dei pericoli, vista la natura del carico, al traffico e ai viadotti.

Articoli correlati

Back to top button