Cronaca

Si finge vittima ma è complice di un’estorsione: arrestato titolare azienda salernitana

Il responsabile della "Salerno Trasporti" è finito ai domiciliari con l'accusa di tentato estorsione aggravata dal metodo mafioso

Si finge vittima ma è un complice: è stato arrestato, secondo quanto riportato da Salerno Today,  e posto ai domiciliari il titolare della filiale di Tito della “Salerno Trasporti”, azienda che ha sede legale a Salerno, con l’accusa di tentato estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Salerno, complice di estorsione: arrestato titolare di un’azienda

Posto ai domiciliari il titolare della filiale di Tito della “Salerno Trasporti”, azienda che ha sede legale a Salerno, con l’accusa di tentato estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Le indagini

Il provvedimento è stato emesso dal gip di Potenza su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Le indagini hanno coinvolto il titolare salernitano ma anche un altro uomo, accusato dello stesso reato.

Secondo quanto emerso, gli imprenditori salernitani avrebbero ricevuto telefonate in cui gli veniva chiesto di versare 10mila euro come contributo. Tra gli imprenditori c’era anche il responsabile della “Salerno Trasporti” e denunciarono l’accaduto ai carabinieri. L’arrestato avrebbe dissimulato “il suo ruolo effettivo di complice e di vettore della richiesta minatoria”. Confermato poi dalle intercettazioni telefoniche, dai pedinamenti e dall’interrogatorio di alcune persone.

Articoli correlati

Back to top button