Cronaca

Salerno: gli appartamenti del quartiere Europa diventano un caso

SALERNO. Come riporta il quotidiano “La Città”, presso il quartiere Europa, il caso degli appartamenti i quali ogni tipo di compravendita è impedita sul nascere a causa della mancata sdemanializzazione del torrente Mercatello, risalta all’occhio della commissione consiliare Trasparenza. Nei giorni scorsi, infatti, il fatto è stato annunciato dal presidente Antonio Cammarota. Dopo aver ascoltato l’architetto guerra, i consiglieri hanno deciso (ad unanimità) che bisognava sollecitare con un documento gli uffici del demanio, affinché si diano una mossa terminando l’iter per accelerare il procedimento burocratico.

«L’incontro si è reso necessario per chiarire i termini della vicenda in ordine alla commerciabilità degli appartamenti delle cooperative e alla disparità di trattamento rispetto ad altre, nonché per l’eventualità di un danno erariale per il ritardo imputabile – si evince dalle dichiarazioni di Cammarota – La commissione ha accertato che sin dal 1978 fu autorizzata la pratica di sdemanializzazione che prevedeva l’obbligo di eseguire i lavori di sistemazione del torrente, per poter poi richiedere l’assenso formale per l’eliminazione del vincolo. I lavori furono eseguiti negli anni ’80, la sdemanializzazione invece fu richiesta solo nel giugno 2016 dall’architetto Guerra per conto del Comune di Salerno, ed è in corso la pratica di svincolo a oggi giacente presso l’Agenzia del Demanio».

Articoli correlati

Back to top button