Cronaca

Salerno, gravi lesioni su un neonato: indagati medici e analista

SALERNO. L’imputazione che gli è stata rivolta è di lesioni gravissime, provocate ad un neonato venuto alla luce con una forma di anemia che poteva essere evitata. Tra gli indagati possiamo trovare, non solo i nomi dei medici, ma anche chi ha avuto in cura la madre del piccolo nel periodo di gestazione e il titolare di un laboratorio di analisi.

Come racconta il quotidiano La Città, Questo episodio è di 2 anni fa e la conclusione delle indagini è stata firmata proprio ieri da parte del procuratore Francesca Fittipaldi. Sotto accusa, inizialmente, è finita solo la ginecologa che era in servizio all’ospedale Ruggi. La patologia riscontrata è stata l’isoimmunizzazione materno-fetale che si è verificata quando il sistema immunitario materno si attiva contro antigeni presenti nei globuli rossi fetali e se non trattata può aggravare la nascita del piccolo.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button