Salerno, illeciti sulla gestione di rifiuti: i sopralluoghi

salermo-peculato-riciclaggio-libretti-risparmio-sequestri

Una delegazione della Commissione effettuerà sopralluoghi al porto di Salerno per presunti illeciti nella gestione dei rifiuti

La Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati (Commissione Ecomafie) svolgerà una missione a Salerno nei giorni 2 e 3 luglio 2019. L’obiettivo è svolgere sopralluoghi e audizioni su alcuni temi d’inchiesta della Commissione: traffici illeciti di abiti usati, incendi in impianti di trattamento e stoccaggio rifiuti, traffici transfrontalieri e dragaggio dei porti.

I sopralluoghi a Salerno

Il 2 luglio una delegazione della Commissione, guidata dal Presidente Stefano Vignaroli, effettuerà sopralluoghi al porto di Salerno e presso il sito sequestrato dalla Guardia di Finanza a Cercola (Napoli) per presunti illeciti nella gestione dei rifiuti, principalmente abiti usati e scarti tessili. Il 3 luglio, la delegazione della Commissione terrà audizioni presso la prefettura di Salerno. Saranno auditi il comandante della Capitaneria di porto di Salerno Giuseppe Menna, il presidente dell’Autorità portuale di Salerno Pietro Spirito, il comandante delle forze operative Sud Rosario Castellano, i magistrati della procura di Nola ei rappresentanti delle Camere di commercio di Napolie CASE R 7A.

Insieme al Presidente Vignaroli, parteciperanno alla missione i deputati Chiara Braga (PD), Marzia Ferraioli (FI), Antonio Del Monaco (M5S), Tullio Patassini (Lega), Renata Polverini (FI) e i senatori Massimo Vittorio Berutti (FI), Andrea Ferrazzi (PD), Paola Nugnes (Misto).

 

TAG