Cronaca

Salerno, in aumento i profughi: non cresce il numero di reati

SALERNO. Cresce la popolazione straniera nella provincia salernitana, ma non il numero dei reati. Sono poco più di cinquemila gli immigrati recentemente arrivati a Salerno e che hanno fatto entrare il porto locale nella top ten dei porti più usati come varco d’ingresso per gli stranieri. A dirlo è il cruscotto statistico del ministero dell’Interno, che posiziona Salerno al nono posto nazionale. Il periodo di riferimento dei dati dell’Interno è piuttosto ristretto: si tratta dei soli mesi di luglio, agosto e settembre di quest’anno.

Come racconta il quotidiano Il Mattino, a Salerno sono sbarcate 5.049 persone in quest’ultima fetta di estate. Porti ben più importanti e strategici, come, ad esempio, Messina, Brindisi, Taranto, Bari e la stessa Napoli, ne hanno avuti molti meno. Soltanto una residua percentuale di immigrati che arrivano a bordo delle navi resta, poi, sul territorio italiano. In Campania, e in provincia di Salerno, la percentuale si assesta intorno al 9%.

Ciò vuol dire che, rispetto agli arrivi degli ultimi tre mesi, sono circa 450 gli immigrati che potrebbero restare sul territorio. E la Campania, nel panorama nazionale, è una delle regioni con la percentuale più alta, assieme al Lazio e alla Lombardia. Per la stragrande maggioranza, invece, la ricollocazione è in uno dei 17 Paesi europei interessati dagli arrivi, e che vanno dalla Germania alla Francia, passando per Spagna, Belgio, Svezia, Paesi Bassi, Svizzera, Malta, Lussemburgo, Austria e Croazia.

Non tutti i trasferimenti sono stati conclusi, ad oggi, perché mancano ancora i visti definitivi dei Paesi che devono accogliere i migranti. Che, in attesa di arrivare a destinazione, restano in Italia, nei centri organizzati o vicino ai luoghi di sbarco.

Accanto ai «nuovi arrivi» in territorio salernitano, però, esiste una comunità di stranieri che decide di integrarsi e restare in provincia e in città. I rilevamenti dell’Istat segnalano così il continuo aumento della popolazione straniera residente nella provincia di Salerno. Nel 2014, vivevano nel territorio 44.514 immigrati, cifra che aumenta a 48.573 nel 2015, a 50.998 nel 2016 fino ad arrivare a 52.856 (il 4,8% della popolazione residente) al 1° gennaio 2017. L’anno di maggiore crescita nel numero degli stranieri è il 2014 con un incremento, nell’arco dei dodici mesi, di 4.059 persone (il 9,11% in più).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button