Cronaca

Salerno: verifiche al viadotto Gatto, rischio tilt per il traffico

SALERNO. Dovrebbero partire a giorni le ulteriori verifiche sul viadotto Gatto di Salerno. Rischio tilt per il traffico cittadino, già perennemente congestionato nella zona.

A breve le verifiche strutturali sul viadotto Gatto, ma è già allarme per le possibili conseguenze sul traffico

Ad annunciarlo è lo stesso assessore alla viabilità Mimmo De Maio durante un vertice con gli operatori del porto ed alcune associazioni di categoria.

A Palazzo di Città si sta predisponendo il piano traffico per consentire le indagini strutturali sull’asse viario che collega il porto alle autostrade. A quanto pare l’intervento dovrebbe prevedere l’istituzione del senso unico alternato, con conseguenti pesanti ripercussioni sulla circolazione stradale su un’arteria già affollata durante tutte le ore del giorno e della notte.

Sullo sfondo resiste la richiesta – fino ad ora respinta dall’amministrazione comunale – di ripristinare il senso unico lungo via Benedetto Croce, sulla base di uno studio universitario che salvaguarderebbe i posti auto illegali a discapito della viabilità.

Tra le ultime proposte, la sperimentazione – nei giorni delle indagini strutturali lungo il Viadotto – del doppio senso di circolazione in via Croce. Un’idea al centro del confronto tra l’assessore alla viabilità, l’autorità portuale e la Fai (federazione autostrasportatori italiani) di Salerno.

La riserva potrebbe essere sciolta nelle prossime ore nel mentre è già pronta una sottoscrizione da parte degli enti interessati per ribadire la necessità di attivare quanto prima il doppio senso di circolazione in via Croce, alleggerendo così il transito lungo il Viadotto.

In precedenza si erano attivati i cittadini di Vietri sul Mare, la stessa amministrazione comunale vietrese e i consiglieri comunali d’opposizione ma anche di maggioranza di Salerno. Proteste che si sono scontrate, però, contro il muro dell’amministrazione comunale che fin da subito ha bocciato ogni tipo di proposta.

fonte: Le Cronache

Articoli correlati

Back to top button