Eventi e cultura

Salerno Letteratura, Giovanna Scarsi presenta “Via Tasso n.59”

Si terrà  mercoledì 19 giugno, alle ore 18 , presso Palazzo Fruscione, la presentazione del volume “Via Tasso n.59. La musica, una famiglia, la vita” (Ed.Studium).

Giovanna Scarsi presenta il suo libro

A condurre l’incontro sarà Alberto Granese, Docente di Letteratura italiana presso il Dipartimento di studi umanistici dell’Università degli studi di Salerno. L’incontro si tiene in occasione del Festival “Salerno Letteratura” che si sta tenendo in questi giorni in città (15-23 giugno).

Il Libro

“Una biografia romanzata, ovvero una narrativa memorialistica di testimonianza in cui, attraverso la vicenda della protagonista, si snoda la storia di una famiglia speciale di antica radice piemontese importata a Salerno attraverso Don Giacomo, musicologo che nel Sud trasferì la tradizione del concerto in casa, in quella casa del nobile centro storico di Salerno, in via Tasso n.59. La vicenda muove tutta da quella casa ed in quella casa, da quel salotto fin de siecle che dagli anni venti raccolse i protagonisti dell’arte, della cultura e della politica. Al centro, un protagonista del socialismo rivoluzionario, Nicola Fiore, la cui storia principalmente qui si racconta, che in quella casa visse e morì a seguito di persecuzioni fasciste che per vendetta trasversale investirono tutta la famiglia di cui era ospite”. (Dal programma di Salerno Letteratura).

L’autrice

Giovanna Scarsi già docente di italiano e latino e Preside nei licei, ultima sede Liceo Classico Torquato Tasso, e docente universitaria a contratto, è critico letterario, saggista, specialista riconosciuta a livello internazionale della problematica del rapporto fra le arti, in particolare letteratura e musica otto/novecento.
È organizzatrice e promotrice culturale da sempre. Svolge attività di consulenza editoriale ed è fondatrice e presidente dal 1981 ad oggi de I Martedì letterari di Salerno. Laureatasi in lettere a Napoli, a soli venti anni con lode e pubblicazione, con una tesi di filologia classica I personaggi dell’Eneide nel mito, nella letteratura e nella fantasia del poeta, relatore il professore Francesco Sbordone, è entrata giovanissima per concorso nei ruoli di Italiano e Latino nei Licei.
Successivamente nel 1981, dopo aver superato un altro concorso fortemente selettivo, diventa dirigente nei licei, continuando comunque, contemporaneamente e costantemente, il suo impegno in attività di docenza e di ricerca all’università. I suoi interessi scientifici si volgono da sempre all’otto/novecento con particolare riguardo alla Scapigliatura milanese ed alla letteratura artistica di cui resta l’unica specialista in Italia, che continua la lezione di Ferruccio Ulivi.
I suoi contributi in molti convegni internazionali fra cui quelli dell’A.I.S.L.L.I. sono presenti negli atti, riconosciuti ed apprezzati per il rigore scientifico e per la novità dei percorsi di indagine. Tuttora svolge intensa attività di ricerca, di conferenziere e di animatrice culturale ed artistica; quale critico letterario e d’arte si rivolge a scoprire e valorizzare, soprattutto, nuovi e giovani talenti in poesia, pittura e musica.
Collaboratrice di molte riviste scientifiche di italianistica italiane e straniere (Italianistica, Otto/Novecento, In limine, Filologia e letteratura Ankara, Mosaico San Paolo Brasile), per un periodo anche della Radio Vaticana, dal 1980 collabora ininterrottamente a Studium rivista, editrice e convegni.
Vincitrice, fra i tanti, anche dei concorsi per le istituzioni all’estero, ha recato i risultati delle sue ricerche in cicli di conferenze e di lezioni negli istituti di cultura italiana all’estero e nelle università nonché nei convegni internazionali: Bruxelles, Ankara, Belfast, Odense, New York, Los Angeles, etc. Fondatrice, prima, del centro studi “Maritain”, nel 1981 fonda i Martedì Letterari di cui è fino ad oggi presidente a vita Ha ricevuto numerosi riconoscimenti fra cui, più volte, il premio della  Presidenza del consiglio dei ministri, il premio internazionale per la cultura Nettuno, i premi letterari San Nicola Arcella, Alburni, Virgilio etc.
Di particolare rilievo sono i premi del presidente della Repubblica Napolitano del 2011, relativo all’impegno di celebrazione dell’anniversario dell’unità d’Italia attraverso il ciclo di convegni “Il futuro della libertà”, e l’altro del 2012, in occasione del trentennale dei Martedì Letterari al Teatro Verdi di Salerno, per la pubblicazione della seconda parte di un’antologia degli atti dei Martedì Letterari “La funzione civile della letteratura” Studium Roma 2012.

Articoli correlati

Back to top button