Eventi e cultura

Salerno, Luci d’artista: più spazio ai bimbi con il teatro gratis

SALERNO. Più attenzione alle famiglie, più spazio ai bambini: è questo l’obiettivo dell’edizione 2018-2019 di Luci d’artista. L’amministrazione comunale sta già scaldando i motori per organizzare al meglio la prossima edizione della kermesse e per offrire a salernitani e turisti un cartellone ricco di appuntamenti capaci di intercettare un target sempre più eterogeneo.

Per la prima volta, da fine novembre a inizio gennaio, le porte dell’Augusteo si apriranno per accogliere gratuitamente, ogni venerdì, i più piccoli, ai quali sarà dedicata una rassegna teatrale.

Salerno, Luci d’artista: più spazio ai bimbi con il teatro gratis

Biancaneve, Pinocchio, Lo schiaccianoci, Oceania, Cenerentola, Il gobbo di Notredame, sono i titoli sui quali saranno chiamate a confrontarsi le compagnie salernitane. L’anno scorso fu organizzata, in via sperimentale, una sola data: la risposta è stata incoraggiante e ha spinto Palazzo di Città a scegliere questo filone con lo scopo di ampliare l’offerta culturale nel periodo delle Luci, ma anche di rendere appetibile la manifestazione per un numero sempre più ampio di visitatori.

Ha spiegato l’assessore all’Annona Dario Loffredo: «Luci d’artista ha ormai una sua storia consolidata e viaggia sempre su numeri altissimi. Ma siamo convinti che per dare sempre nuova energia a quella che è stata una grande intuizione di Vincenzo De Luca, occorra puntare molto su un cartellone di appuntamenti di qualità, che incentivino i turisti a restare per più giorni. Per questo siamo già al lavoro e personalmente mi sto concentrando su eventi a misura di bambino pensati per agevolare le famiglie».

Il collegamento tra il giardino incantato e il teatro Augusteo

Ci sarà dunque un filo rosso che legherà il giardino incantato tradizionalmente allestito negli spazi della Villa comunale al teatro Augusteo, dove la rassegna del venerdì regalerà ai bambini la messa in scena dei loro eroi preferiti.

Continua l’assessore: «La nostra amministrazione è sempre stata molto attenta alle esigenze dei più piccoli. Lo ripeto spesso, quando i bambini corrono, le città crescono. Ecco perché abbiamo immaginato di trovare uno spazio dedicato a loro all’interno della manifestazione».

Nei prossimi giorni ci sarà un confronto con le compagnie teatrali locali, che potranno formulare le loro proposte ed eventualmente immaginare forme di collaborazione per l’allestimento degli spettacoli. Attualmente il progetto riguarda solo il teatro Augusteo, ma non si esclude la partnership con la sala Pasolini, dove potrebbero trovare posto laboratori ed altre iniziative ludico-didattiche pensate per i ragazzini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto