Cronaca

Salerno, lungomare: aggrediti tre 18enni, uno è grave

SALERNO. Nella giornata di ieri, alle ore 12.30, tre 18 enni (originari di paesi subsahariani) sono stati pestati mentre passeggiavano sul lungomare in direzione Torrione. Ora uno di loro è in gravi condizioni all’Ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, dopo esser stato sottoposto ad un intervento delicatissimo alla testa.

I ragazzi, ospiti dello Spar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di Torrione, stavano passeggiando in tranquillità, quando improvvisamente sono stati avvicinati da dei piccoli delinquenti all’altezza delle Poste centrali, che continuavano senza remore ad insultarli. Pare che i coltelli siano spuntati immediatamente nella rissa, un po’ come fossero funghi e colui che più ne aveva fatto le spese era il 18 enne originario della Guinea (persona che per altro ha riportato più danni) tant’è che i due coetanei hanno cercato invano di difenderlo, rimediando fendenti e sputi.

Chi ha avuto modo di assistere dietro le quinte al triste spettacolo, non ha potuto fare a meno di allertare le forze dell’ordine e il 118. Quando le ambulanze sono giunte sul luogo, il 18 enne guineano giaceva a terra in una pozza di sangue.

Erano appena usciti dall’Arci di Salerno, dove per altro avevano ritirato i buoni pasto e l’equipaggiamento sportivo per partecipare al torneo calcistico “ComunGoal”. Al termine dell’aggressione, le magliette e i pantaloncini erano sparse per terra ancora incelophanate, come in uno dei peggiori thriller.

Il raccapricciante episodio ha scosso l’associazione salernitana dell’Arci, infatti, il presidente Francesco Arcidiacono, ha subito espresso la sua profonda amarezza: «Dopo aver dato loro magliette e buoni pasto, questa mattina (ieri per chi legge, ndr) li ho salutati dando loro appuntamento all’indomani perché avrei dovuto accompagnarli io sul campo di gioco. Sono sconvolto per così tanta e ingiustificata violenza».

Ieri in Ospedale è giunto anche il sindaco Vincenzo Napoli, e l’assessore alle Politiche sociali Nino Savastano che hanno voluto mostrare solidarietà ai ragazzi aggrediti.

(Fonte: La Città)

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button