Cronaca

Salerno, maestra aggredita e derubata: a casa Manzo scattano le ronde

Ha provato a recuperare la refurtiva e a fermare i tre ladri, ma è stata colpita con calci e pugni

Allarme sicurezza a Salerno dove una maestra è stata aggredita derubata in casa. È accaduto all’interno dell’area residenziale di Parco Orsini, zona Casa Manzo, dove Stefania, una maestra di scuole elementari, è stata aggredita con pugni e calci da tre ladri sopresi a rubare in casa come riportato dal quotidiano Il Mattino.

Salerno, maestra aggredita derubata in casa

La donna ha fatto ritorno a casa nella serata di martedì 19 dicembre. Al suo ritorno, ha sorpreso tre malviventi intenti a svaligiarle casa. Ha provato a recuperare la refurtiva e a fermare i tre ladri, ma è stata colpita con calci e pugni“Ho avuto tanta paura, ho provato a reagire ma mi sono anche resa conto di quanto stavo rischiando” ha raccontato la donna sulle colonne de Il Mattino.

Il racconto

“Ho il naso rotto, il viso livido e dolori ovunque quell’uomo mi guardava negli occhi e più provavo a reagire più lui mi sferrava cazzotti, ho urlato con tutta la voce che avevo, sperando che qualcuno mi sentisse e provando a difendere quelle che erano le cose di tutta una vita, che avevano anche un valore affettivo per me”.

In zona scattano le ronde dei cittadini

In seguito all’episodio dell’insegnante aggredita, i residenti delle zone alte di Salerno si organizzano. Le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli sul territorio, alla ricerca dell’aggressore, ma i cittadini sarebbero in procinto di organizzare delle vere e proprie ronde serali, soprattutto con l’intento di tranquillizzare i più anziani che vivono in zona.

Articoli correlati

Back to top button