Cronaca

Salerno, le cause del mare sporco secondo l’Arpac

Salerno, le cause del mare sporco secondo l’Arpac. I depositi di schiuma o liquami sono localizzati e controllati, le rassicurazioni dell’Agenzia.

Mare sporco a Salerno: le motivazioni dell’Arpac

L’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale in Campania, ha raccolto una serie di dati relativi alle condizioni del mare sul litorale Salernitano e Campano, e i risultati sono incoraggianti

La situazione è alquanto rassicurante dal momento che non sono stati registrati molti superamenti dei valori limiti degli indicatori fecali nei tratti di mare indagati.I  fenomeni segnalati del tipo “schiuma bianca, chiazze oleose e in alcuni casi schiuma di color marrone in vari momenti della giornata, nella quasi totalità dei casi tali fenomeni, a meno che non siano presenti nelle immediate vicinanze di uno scarico inquinante,  sono da ascriversi a fattori naturali accentuati dalle alte temperature superficiali del mare e dallo scarso idrodinamismo delle acque.

 

Articoli correlati

Back to top button