Cronaca

Salerno, condanna a pedofilo cassata: torna libero

SALERNO. I fatti sono avvenuti per un lungo periodo a Matierno, dove una donna avrebbe concordato con un 64enne di San Valentino Torio una serie di prestazioni da parte della figlioletta. La piccola, ancora nella prima pubertà, era oggetto delle attenzioni del vecchio che pare andasse a prenderla a casa e che ci si appartava in auto. A salvare la ragazzina dall’incubo in cui era stata intrappolata dalla madre orco furono i sospetti di qualche vicino che aveva notato queste strane attenzioni. In questo modo i carabinieri poterono attivare le intercettazioni e arrestare il pervertito in flagranza di reato.
L’uomo preferì che la situazione non affrontare la pubblicità di un lungo processo e volle essere giudicato allo stato degli atti, con rito abbreviato. Ciò gli avrebbe anche consentito una riduzione della pena. In primo grado gli furono comminati quattro anni di reclusione e la Corte d’Appello confermò la pena. Non bastarono le tesi della difesa, tra le quali una giocava sul fatto che le violenze perpetrate a danno della minore non fossero rapporti sessuali completi ma “solo” giochi erotici (piuttosto pesanti).
Ha cassato tutto la Cassazione, rimettendo in libertà il 64enne che abusò della 13enne: i motivi? Ancora da chiarire.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button