Salerno, maturità 2020: il ritorno a scuola degli studenti dopo il coronavirus

scuola

Salenro, il battesimo degli esami di maturità post coronavirus, per i primi degli oltre 14mila studenti chiamati a sostenere la prova, è silenzioso

Il battesimo degli esami di maturità post coronavirus, per i primi degli oltre 14mila studenti salernitani chiamati a sostenere la prova, è silenzioso. La maturità in presenza ha rappresentato per presidenti e commissari l’occasione per riabbracciare idealmente i propri studenti. Dopo tre mesi e mezzo, al bando finalmente telecamere, piattaforme e chat on line o live. La scuola è tornata quella di sempre.

Salerno, 14mila studenti alle prese con l’esame di maturità

Oltre 2mila commissari salernitani, hanno atteso il giorno di inizio delle prove orali con grande emozione. La stessa provata dagli oltre 14mila candidati salernitani che da ieri hanno iniziato l’esame di maturità post Covid-19. I presidenti e i commissari hanno messo a loro agio i ragazzi. Premiato lo spirito di resilienza di quei ragazzi che hanno sofferto più di tutti il distacco dalla realtà della scuola. «Gli alunni hanno mostrato di essere più determinati degli anni precedenti», afferma il commissario Merola all’uscita dal liceo Da Procida che ha seguito alla lettera le rigide prescrizioni sanitarie.

Le regole

Percorsi obbligati e selezione all’ingresso. I ragazzi potevano farsi accompagnare solo da un genitore. Una maturità atipica, frutto di mesi difficili, duri, sconvolgenti per il sistema scuola, ma che ha fatto registrare il risultato più grande e auspicato da presidenti e commissari: la maturazione individuale e interpersonale dei candidati.

TAG