Cronaca

Commemorazione dei defunti, a Salerno stop alle messe in cappelle o nei pressi di cimiteri

Salerno, niente messe nelle Cappelle e nei cimiteri l'1 e 2 novembre. Lo ha stabilito Monsignor Andrea Bellandi

Stop alle messe nelle Cappelle o nei pressi dei cimiteri Salerno in vista dell’1 novembre e del 2 novembre. Lo ha stabilito Monsignor Andrea Bellandi, arcivescovo della diocesi di Salerno-Campagna-Acerno considerando “la situazione di grave emergenza sociale dovuta alla diffusione del Covid-19” come si legge in una nota ufficiale.

1 e 2 novembre, a Salerno niente messe nelle Cappelle e nei cimiteri

L’arcivescovo ha stabilito che:

  • non vengano svolte in tali giorni celebrazioni eucaristiche – in Cappelle, o all’aperto – all’interno o immediatamente all’esterno dei cimiteri, siano essi comunali o di proprietà delle Confraternite. Rimane poi ovviamente confermato il divieto di celebrazioni in cappelle private.
  • Se possibile, il 2 novembre siano celebrate SS. Messe nelle Chiese parrocchiali e Rettorie analogamente come nei giorni festivi.
  • Si ricordi ai fedeli la possibilità, accordata quest’anno dalla Penitenzieria apostolica di ricevere l’Indulgenza plenaria – alle condizioni stabilite – non soltanto nei singoli giorni dal 1° all’8 novembre, ma anche in altri giorni dello stesso mese fino al suo termine.
  • Qualora le condizioni logistiche lo permettano, in accordo con le autorità civili ed evitando assembramenti, è consentito un rito di benedizione all’interno dei cimiteri.
  • L’Arcivescovo celebrerà il 2 novembre alle ore 18.00 – in forma privata e a porte chiuse – una S. Messa al cimitero comunale di Salerno, ricordando tutti i fedeli defunti. Tale celebrazione sarà trasmessa da Telediocesi.

salerno-messe-cappelle-cimiteri-1-2-novembre-2020-covid


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button