Cronaca

Giallo a Salerno, giovane donna muore in un bed and breakfast: ipotesi overdose

Secondo i privi rilievi sembra che la giovane sia morta per overdose

È giallo a Salerno, dove una donna è stata trovata morta in un bed and breakfast nella giornata di ieri, 12 dicembre: l’ipotesi è che a stroncarla sia stata una overdose. Lo riporta il Mattino. La vittima è una 39enne, Loredana Baldi, originaria di Cava de’ Tirreni. Da qualche giorno la donna era ospite di una struttura ricettiva di Salerno come riportato da RtaLive.

Salerno, donna morta in un bed and breakfast: ipotesi overdose

La donna avrebbe dovuto liberare l’alloggio situato tra la stazione ferroviaria di Salerno e via Mobilio ma è stata trovata senza vita. Sposata e madre di due figli, il suo corpo senza vita è stato rinvenuto nella mattinata di ieri, lunedì 12 dicembre. Non sono ancora chiare le cause del decesso della donna. Sul caos indagano gli agenti della Polizia di Stato.

L’ipotesi

A lanciare l’allarme sarebbe stato il titolare della struttura ricettiva che non vedendola uscire si è preoccupato ed ha immaginato il peggio. Sul posto sono quindi arrivati i poliziotti che hanno fatto la macabra scoperta. Secondo i privi rilievi sembra che la giovane sia morta per overdose.

La donna, infatti, aveva avuto dei precedenti e sarebbe una habitué dell’uso di sostanze stupefacenti. La Procura, nelle prossime ore, potrebbe disporre l’autopsia sul corpo per accertare che sia la natura esatta del decesso. Sembrerebbe davvero inverosimile che la donna arrivata a Salerno, da Cava de’ Tirreni, abbia affittato una camera solo per somministrare la sua dose di droga. Il gestore ha riferito di essere arrivata in albergo da sola e che era ospite già da qualche giorno ma quella mattina avrebbe dovuto lasciare la stanza. Bisogna ora chiarire se possa aver ricevuto visite. Sul corpo non ci sarebbero segni di violenza. Per il caso stanno continuando le indagini da parte della Polizia.

Il dolore

Come riportato dal quotidiano La Città, su insistenza del fratello la donna aveva deciso di seguire un percorso di recupero in una comunità. Voleva uscire da un brutto periodo della sua vita che, lo scorso marzo, l’aveva vista coinvolta in un incidente stradale. In via Foscolo investì un 60enne, morto pochi giorni dopo all’ospedale Ruggi.

Articoli correlati

Back to top button