Cronaca

Salerno, il dottor Crisci morto dopo un intervento: tre medici a processo | I NOMI

Salerno, Antonello Crisci morto: tre medici a processo per il decesso dello psichiatra e medico legale deceduto dopo un intervento

Sono tre i medici processo per il decesso di Antonello Crisci, lo psichiatra medico legale di Salerno morto a causa di un intervento sbagliato stando alle accuse mosse dalla Procura. A processo – come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – il primario di Oncologia della Tortorella, Carmine Napolitano, il suo braccio destro, Marco Clemente e anche Massimo Ferrentino, medico di guardia la notte in cui le condizioni del professore Crisci peggiorarono.

Salerno, Antonello Crisci morto: tre medici a processo

Stando a quanto ricostruito dalla Procura di Salerno, Napolitano e Clemente avrebbero assunto condotte colpose che avrebbero portato alla morte di Crisci. In particolar modo, si parte di “inadeguata conduzione tecnica dell’intervento chirurgico di colecistectomia in laparoscopia” per via di uno “scorretto inserimento ed utilizzo del trocar”. Un errore che, stando alle perizie tecniche dell’accusa, avrebbe provocato “una perforazione intestinale da perforazione di un’ansa ileale a seguito della quale si è sviluppata una peritonite non tempestivamente diagnosticata e non adeguatamente trattata tanto da diventare una evoluta sepsi” a Crisci.

Articoli correlati

Back to top button