Cronaca

Salerno, non si ferma all’alt e viene picchiato: chiesto il rinvio a giudizio per 5 carabinieri

Salerno, non si fermò all'alt dei carabinieri e venne picchiato: il sostituto procuratore ha chiesto il rinvio a giudizio per 5 carabinieri

Salerno, non si fermò all’alt dei carabinieri e venne picchiato: il sostituto procuratore ha chiesto il rinvio a giudizio per i cinque carabinieri nel Nucleo operativo e radiomobile di Salerno protagonisti dell’episodio accaduto il 23 marzo scorso. Il video shock del pestaggio, come riporta Il Mattino, fece il giro del web.

Chiesto il rinvio a giudizio per 5 carabinieri dopo il pestaggio

Sarà il gup ad esprimersi sulla posizione dei cinque militari accusati di “aver abusato dei loro poteri e in violazione ai doveri del loro pubblico servizio” e di aver causato contusioni alla zigomo e all’emitorace sinistro nonché fratture alla zona lombare ad un uomo, Luigi T..

La vicenda

Secondo la versione dei carabinieri, l’uomo, di origine moldave, era alla guida di un’auto con pneumatici forati, che all’uscita dello svincolo di San Leonardo andò a fuoco. Davanti al posto di controllo dei carabinieri tentò di fuggire ma i militari lo bloccarono. Nelle immagini si vede infatti che l’uomo reagì al tentativo di avvicinarlo da parte dei carabinieri che arrivati a bloccarlo lo attaccarono ripetutamente con un manganello.

L’uomo venne anche trasferito nel reparto di psichiatria. 

 

Articoli correlati

Back to top button