Politica

Ospedale Ruggi, gara d’appalto di oltre 40mila euro annullata dal Tar

SALERNO. Oltre 44 milioni di euro è il valore della gara d’appalto indetta dalla Soresa e annullata dal Tribunale amministrativo regionale. L’azienda, una partecipata della Regione, che aveva avuto l’incarico per la gestione del settore sanitario, aveva indetto la gara per l’affidamento dei servizi di lavaggio e noleggio della biancheria nelle aziende sanitarie campane.

La decisione del Tar

La decisione del Tar arriva dopo il ricorso presentato dalla Hospital Service srl (società della provincia di Chieti) che si era vista prima aggiudicare provvisoriamente e poi togliere il primo lotto della maxi-gara.

Una gara, indetta nel luglio del 2015, del valore complessivo di oltre 158 milioni di euro, suddivisa in cinque lotti.

Il primo lotto, quello da 44 milioni, riguardava l’Asl Napoli 3 e l’Azienda ospedaliera universitaria “Ruggi d’Aragona” di Salerno e tutti gli ospedali della provincia che fanno capo all’Asl Sa1. Con la sentenza del Tar di Napoli tutte le procedure sono state annullate, compresi gli atti successivi con cui il servizio è stato affidato all’Ati formata dalla salernitana Pacifico srl e il Gruppo Industriale Di Giacomo srl.

Per i giudici amministrativi, l’aver demandato ad un consulente esterno la decisione di escludere la società di Chieti, avrebbe dato luogo a un’inammissibile integrazione degli organismi di gara e a un’illegittima invasione delle loro competenze specifiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto