Cronaca

Non si fermano i controlli dei Carabinieri di Salerno: multe, arresti, e sequestro di stupefacenti

Lotta ai parcheggiatori abusivi: 18 denunce e un arresto

Salerno, lotta ai parcheggiatori abusivi: 18 denunce, uno di loro finisce ai domiciliari, dopo essere evaso nonostante fosse sottoposto a Sorveglianza Speciale.

Nelle ultime settimane sono stati condotti numerosi servizi coordinati di controllo del territorio da parte dei Carabinieri di Salerno, che hanno interessato tutto il territorio cittadino, con attenzione rivolta a tutti i settori della sicurezza e legalità e con un particolare riguardo per il rispetto della normativa anticovid.

Salerno, lotta ai parcheggiatori abusivi: 18 denunce

Importante l’attività degli equipaggi della Sezione Radiomobile, che hanno ottenuto numerosi risultati operativi: particolare attenzione ai numerosi parchaggiatori abusivi presenti in città. Ben 18 sono stati denunciati, mente un 38enne, M.L., pregiudicato, anche lui noto parchaggiatore abusivo, già sottoposto a Sorveglianza Speciale è stato arrestato per aver violato le prescrizioni imposte. Dopo l’arresto, all’atto del controllo, l’uomo non è stato trovato a casa, bensì nell’abituale “luogo di lavoro”, motivo per cui veniva arrestato una seconda volta per evasione e risottoposto ai domiciliari.

Gli altri provvedimenti

Denunciate 5 persone per inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Salerno; 1 per rifiuto di sottoposizione ad esame tossicologico; 8 per guida senza patente. Sanzionate inoltre 20 persone e 3 locali per violazione della normativa Covid.

Spaccio di droga

Arrestato anche, sempre dalla Radiomobile, il salernitano 37enne M.F. , destinatario di ordinanza di custodia cautelare per stupefacenti. Infine un ultimo arresto per evasione operato dalla Stazione Salerno Principale, che ha bloccato il 54enne P.V. al di fuori della propria abitazione dove era ristretto ai domiciliari.

Prostituzione

Sono state deferite 15 prostitute per violazione delle prescrizioni imposte dal Daspo urbano; 3 soggetti per violazione delle prescrizioni imposte dalla Sorveglianza Speciale.

Articoli correlati

Back to top button