Cronaca

Salerno, parcheggiatori abusivi: non paghi? Ti danneggiano l'auto

SALERNO. L’indomabile e inarrestabile fenomeno dei parcheggiatori abusivi, continua inesorabilmente a “mietere vittime” tra gli automobilisti, infatti, attorno allo stadio Arechi, la situazione sembra divenire di proporzioni a dir poco incontenibili, coloro che desiderano parcheggiare la macchina, sono costretti a pagare l’obolo ai trasgressori, oltre che la sosta a Salerno Mobilità. Mediamente, in occasione delle gare casalinghe della società calcistica del Capoluogo, il “salasso” può arrivare a costare sino a 5-6 euro e chi si rifiuta può ritrovarsi l’auto danneggiata al suo ritorno.

Stando a quanto riporta il quotidiano “Salerno.it”, un’increscioso episodio è avvenuto ad un tifoso della Salernitana al termine della sfida Salernitana – Trapani. Egli, al suo ritorno, si è ritrovato il vetro della macchina in frantumi, un vero e proprio sfregio per essersi opposto all’illegale tassazione. È assurdo, se si considera che, mediamente, un tifoso nostrano è costretto ad acquistare il ticket di Salerno Mobilità. Oltre al danno, la beffa: il malcapitato è costretto a far riparare il suo finestrino vandalizzato e decidere conseguentemente di pagare nelle prossime occasioni, sia il dazio legale, sia quello illegale. Una situazione che genera sconforto e disagi tra le tifoserie e tra i residenti salernitani.

 

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2016, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto