Cronaca

Salerno, parcheggiatori abusivi: scattano manette e Daspo

SALERNO. «L’operazione dei Carabinieri per il contrasto dei parcheggiatori abusivi in città ha avuto ampio risalto sulla stampa, non solo locale. Sul quotidiano Il Mattino, vi è un mio intervento dove illustro quelle che sono le strategie messe in campo.

In sinergia con la nostra Polizia Municipale e con tutte le forze dell’ordine per debellare questa piaga.

 Salerno, parcheggiatori abusivi: scattano manette e Daspo

In modo corale stiamo facendo tutti la nostra parte per la risoluzione del problema e per dare un duro colpo a questi soggetti che si avvicendano nelle piazze e nelle strade cittadine, minacciando persino gli automobilisti che non si piegavano alla richiesta di denaro. 


Non è possibile che si verifichino episodi così incresciosi e reiterati in città. Non è un caso che ieri 16 maggio il Questore di Salerno ha emesso un provvedimento di daspo urbano tra viale Giuseppe Verdi e viale Richard Wagner.

A carico di un altro parcheggiatore abusivo, M.L., 56enne di origini napoletane residente a Salerno. Teniamo tutti alta la guardia». Lo scrive il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli sul suo profilo facebook.

Sono in tutto trenta i parcheggiatori abusivi che ieri sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Salerno, in esecuzione di un’ordinanza cautelare che li accusa di estorsione aggravata. Sei sono stati portati in carcere, altri 24 sono ai domiciliari, e due (un 22enne salernitano e un 41enne romeno) risultavano ieri mattina ancora irreperibili.

In dieci erano già finiti nel blitz di dieci mesi fa, ma i carabinieri diretti dal maggiore Pierpaolo Rubbo li hanno sorpresi di nuovo nell’attività illecita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button