Cronaca

Salerno: percorsi di inserimento per alunni con bisogni educativi speciali

SALERNO. Il Comune di Salerno annuncia che il 16 gennaio sono stati avviati i “Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali”, presso l’Istituto Vicinanza.

All’Istituo Comprensivo Vicinanza di Salerno avviati i “Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali”

Il giorno 16 gennaio, presso la sede dell’Istituto Comprensivo G. Vicinanza di Salerno, sono state avviate le attività relative al progetto “Achille e la Tartaruga” presentato in risposta all’Avviso Pubblico della Regione Campania per la realizzazione di “Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali” (Azioni 2 e 3 del fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007-2013).

Il progetto è il frutto del lavoro di un partenariato tra varie realtà pubblico-private salernitane: l’I.C. G. Vicinanza, soggetto promotore e capofila, la Direzione Didattica Medaglie d’oro, il Liceo T. Tasso, l’IIS Genovesi – Da Vinci, il Liceo F. Severi, l’I.C. di San Cipriano Picentino, il Comune di Salerno – Assessorato Politiche Sociali, l’Associazione sportiva Avantgard, la Cooperativa CG Progress e l’ente di formazione MCG Consulting.
L’obiettivo è favorire la piena inclusione di tutti gli alunni per rimuovere gli ostacoli che rallentano i percorsi di apprendimento, rispondere alle esigenze di coloro che manifestano Bisogni Educativi Speciali e valorizzare appieno le potenzialità di ciascun alunno.

Le attività in programma prevedono percorsi di sostegno scolastico, di sostegno psicologico a genitori ed alunni, attraverso l’attivazione di uno sportello di ascolto, e percorsi di formazione per i docenti. Per aderire alle varie attività previste è possibile consultare il sito www.icvicinanza.gov.it e scaricare la modulistica per partecipare.

Per Sabrina Rega, dirigente scolastico del IC G. Vicinanza, capofila del partenariato, grande è la soddisfazione  per il finanziamento assegnato dalla Regione Campania che a Salerno ha premiato solo questo progetto.  «Per tutta la comunità scolastica coinvolta, docenti, genitori ed alunni, questi ultimi con o senza Bisogni Educativi Speciali – dichiara la Preside Rega –  sono sicura che la rete messa in campo e le azioni previste rappresenteranno un’opportunità per il superamento e la rimozione degli ostacoli di apprendimento e di partecipazione attiva alla vita della scuola».

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button