Cronaca

Salerno: pestano l'avvocato per evitare lo sfratto

SALERNO. Il giudice Maria Zambrano ha firmato il rinvio a giudizio prefissato al prossimo maggio per Achille De Marco ed il commerciante Raffaele Sica, autori dell’aggressione e pestaggio avvenuto nel 2014 ai danni di un avvocato.

Come riportato dal quotidiano La Città di Salerno, l’episodio risale alla fine del 2014: l’avvocato nella serata del 5 dicembre lasciò lo studio per dirigersi a casa, quando lungo il percorso – giunto all’altezza di via dei principianti De Marco – incontrò Sica Raffaele, che da lì a poco avrebbe dovuto lasciare il locale per via dello sfratto ordinato dall’avvocato su mandato della madre di De Marco.

Il commerciante e De Marco pare si conoscessero da tempo e proprio quest’ultimo avrebbe voluto impedire l’esecuzione dello sfratto, così quella sera decise di intervenire con maniere forti aggredendo l’avvocato in compagnia di altre persone mai identificate.

Dalle ricostruzioni dei fatti effettuate nelle indagini, il legale fu avvicinato prima dinanzi al negozio in questione e fu minacciato in maniera aggressiva da De Marco che gridò all’avvocato «Sei morto, sappiamo che hai una moglie e una figlia e dove abiti» e successivamente sarebbe stato raggiunto sempre da De Marco questa volta in compagnia di almeno 5 persone che lo avrebbero aiutato in quell’azione punitiva, assalendolo ed aggredendolo con calci e pugni, che gli sono costati come riportato dal referto medico un trauma cranio facciale, escoriazione preauricolare destra e lesioni al labbro superiore.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button