Cronaca

Salerno, sorge una piazza in memoria di Antonella Russo

La ragazza fu uccisa dal compagno della madre nel 2007

Una piazza per Antonella Russo Salerno. La giunta comunale, infatti, ha approvato la delibera per intitolare alcune nuove aree della città che sorgeranno nella zona orientale e lungo il Trincerone Est come riportato dal quotidiano Le Cronache.

Salerno, una piazza in memoria di Antonella Russo

Ad Antonella Russo sarà intitolare la zona che sorgerà tra Via Picenza, Via Remo Tagliaferri e Via Raffaella La Crociera. La giovane, studentessa di Solofra iscritta alla facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università degli Studi di Salerno, fu uccisa dal compagno della madre nel 2007.

Sarà invece dedicata a Tommaso Sica, bambino morto all’età di 10 anni in seguito ad un grave incidente, la piazza dell’area Trincerone est con accesso da via Nizza.

L’omicidio di Antonella Russo

Quando la madre, dopo diversi anni di vedovanza, conobbe Antonio Carbonara, di Nusco, anch’egli vedovo e padre di tre figli, intraprese una relazione con lui. Carbonara si rivelò ben presto ossessivamente geloso e violento. Antonella cercò a più riprese di difendere la madre e, dopo un’ennesima aggressione, denunciò l’uomo. Convinse la madre a lasciare il compagno, arrivando ad accompagnarla al lavoro per scongiurare il pericolo di aggressioni da parte di Carbonara che, effettivamente, cominciò a pedinare la sua ex compagna.

La mattina del 20 febbraio 2007, dopo che Antonella Russo aveva accompagnato la madre sul posto di lavoro, una conceria poco distante da casa, Antonio seguì l’auto di Antonella e a contrada Sant’Agata scese dalla macchina e avvicinandosi a quella di Antonella le esplose contro sei colpi di pistola, di cui quattro fatali; due di questi la raggiunsero al volto.

Articoli correlati

Back to top button